Per chi ama cucinare, per chi ama l’etnico e sbizzarrirsi negli aromi più particolari, è dedicata un’ampia scelta di spezie e sali puri o aromatizzati.
Partendo dalle più note e utilizzate nella cucina italiana quali il pepe, il timo o il sesamo, passando attraverso il pimento e il cardamomo, lo zafferano e la cannella, si approda a miscele singolari quali il "Melange ai cinque sapori creoli" o il "Melange del viaggiatore": il tutto ovviamente accompagnato da suggerimenti, ricette e abbinamenti in cucina.
Ovviamente non può mancare il sale al tè verde accompagnato degnamente dal sale al limone o alla vaniglia, e il sale puro ma sempre particolare: sale rosa dell’Himalaya, sale bianco delle piramidi di Cipro, sale nero delle Haway.
Per dare una sferzata di diversità a ogni piatto.

PEPE ROSA

Non si tratta in realtà di vero pepe ma delle bacche aromatiche di un albero dell’America meridionale, Schinus Terebinthifolius, il cui gusto, piacevolmente resinoso, si sposa molto bene con il pesce, le salse e le insalate di verdura e formaggi. Molto buono anche sparso sulle uova e sulle torte salate a base di uova. Unica accortezza, non bisogna usarlo in grande quantità perché le bacche dello Schinus sono leggermente tossiche. Per conservarlo è sufficiente tenerlo ben chiuso in un luogo fresco e asciutto.




Cliccare sul nome della spezia che interessa per dettagli